Search

Nella mia cucina: tagliatelle con gamberi rossi

Amo mangiare e bere facendomi coccolare da cuochi e camerieri, ormai si è capito.

Eppure, dentro questa piccola donna vorace si nasconde una giovane cuoca non proprio alle prime armi, ma che deve ancora crescere molto.

Adoro in modo quasi maniacale cucinare nelle occasioni per me importanti e piuttosto me le creo dal nulla pur di avere una scusa per provare piatti nuovi.

Piccola nota sulla mia cucina: io non seguo MAI una ricetta. Proprio mai. Io invento oppure cerco di riprodurre i sapori che ho assaggiato.

Lo so che è sbagliato, ma per me la cucina è arte e l’arte non puoi ingabbiarla dentro un pezzo di carta. Ovvio, se sei uno chef serio le cose cambiano. Nel mio caso non lo sono, quello è mio padre (molto bravo infatti!). Sono piuttosto un’amante del cibo (e del vino) che ha nella testa sapori e odori che cerca di metterli nel piatto.

Da quando mi sono traferita in Veneto ho dovuto ricercare i miei punti d’interesse di fiducia: dalla parrucchiera alla pescheria. Quest’ultima è stata l’artefice della mia ispirazione per questo piatto tanto semplice quanto buono e mai fatto prima (da me).

Procedimento:

  • Fate un soffritto molto leggero con cipolla rossa di Tropea e olio.
  • Nel frattempo preparate l’acqua per la pasta, io ho scelto le tagliatelle.
  • Prendete 6/7 gamberi rossi interi (fateveli sgusciare così non perdete tempo a casa, ma non fatevi togliere le teste). Puliteli bene (i filetti neri non devono esserci!), staccate le teste e mettele da parte (le teste non verranno usate in questo piatto ma possono servire nel caso doveste fare un brodo di pesce).
  • Aggiungete i gamberi in padella, tenete il fuoco basso, e fateli scottare senza farli diventare troppo duri altrimenti il piatto è giù rovinato in partenza.
  • Una volta che i gamberi si sono scottati per bene aggiungete del pesto fresco e mescolate il tutto, tenendo sempre il fuoco basso.
  • Una volta pronta le tagliatelle mettetele nella padella insieme al resto e mescolate il tutto. A questo punto potete alzare leggermente il fuoco. Quando pasta e condimento saranno una cosa sola aggiungete del peperoncino (se piace. Io lo adoro).
  • Impiattate e preparatevi a una cena semplice ma d’effetto.
  • Da bere consiglio un Durello freschissimo.

Questo è stato il mio risulato.

foto-1Provate e fatemi sapere com’è ;)!

Buon appetito.





Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *