Search

Le Morette Presenta A Vinitaly Il Nuovo Lugana Riserva

Lunedì 7 aprile alle ore 13 il debutto abbinato ad un nuovo piatto del Ristorante Vecchia Malcesine. Nuove bottiglie personalizzate leggere ed ecologiche.
Palaexpo – Area Lugana – stand D10/D11

 L’azienda agricola Le Morette di Peschiera (Verona) si presenta all’appuntamento di Vinitaly con nuovo vino destinato a diventare la punta di diamante dell’azienda: il Lugana Riserva.

logo-Le-Morette-alta-defProdotto con uve Turbiana dell’annata 2011, il Lugana Riserva è stato introdotto con l’ultima modifica al disciplinare della DOC che ha previsto di assegnare questa menzione al Lugana affinato per almeno 24 mesi, di cui 6 in bottiglia. Il Lugana Riserva Le Morette risponde appieno alla vocazione di grande vino a cui è chiamata questa tipologia: dal colore dorato, presenta un bouquet intenso e complesso su cui dominano i sentori minerali. In bocca è caldo, sapido, avvolgente e persistente. Sicuramente un vino longevo.

Il debutto è previsto per Lunedì 7 aprile alle ore 13 con un evento speciale rivolto alla stampa specializzata e ai clienti, quando il nuovo Lugana Riserva sarà abbinato ad un piatto preparato sul posto dallo chef Leandro Luppi del ristorante Vecchia Malcesine. Luppi presenterà in anteprima il nuovo piatto Sottacqua, sottile gioco di sapori e contrasti a base di pesce di lago, perfetto connubio con il vino. Piatto che entrerà nel prossimo menu del ristorante.

Le Morette – al primo Vinitaly dopo l’inaugurazione della nuova sede, lo scorso ottobre – porta in fiera anche le nuove bottiglie personalizzate, con il marchio aziendale in rilievo, che a partire da quest’anno caratterizzeranno tutta la produzione. Esteticamente molto accattivante, il nuovo contenitore voluto da Fabio e Paolo Zenato mette al centro la sostenibilità ambientale. Si tratta infatti di una bottiglia superleggera: con un peso di poco più di 500 grammi è una delle più leggere bottiglie personalizzate mai realizzate. Il vantaggio è duplice: meno materia prima necessaria per la produzione e meno energia per il trasporto.

Altre informazioni su www.lemorette.it





Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *