Search

Il vino e le donne: due chiacchiere con Valentina Maule

Oggi è la festa della donna.
Quale miglior occasione, quindi, per fare due chiacchiere proprio con una donna del vino?

Lei è Valentina Maule.
L’ho conosciuta in un pomeriggio d’estate.
In mano una bottiglia di Iseldo Ancestrale Col Fondo e sul volto un sorriso amichevole e dolce.

Valentina, una bella ragazza che conosce il vino. Praticamente un sogno! Raccontaci brevemente di te.
Buongiorno Samantha! Sono originaria di Gambellara, un piccolo paese in provincia di Vicenza, patria del buon vino, appunto. Sono cresciuta in una famiglia di produttori di vino, prima mio nonno Iseldo ed ora mio padre Graziano, e pian piano mi sono appassionata a questo mondo.

Una passione di famiglia, quindi,  quella del vino. Quando hai capito che anche per te, ormai, era amore?
Provenendo da studi universitari umanistici ho sempre tenuta viva la passione per il vino ed è proprio dopo l’università che ho capito dove volevo arrivare. Ho seguito così un percorso di formazione enologica, un corso di assaggiatore vino e in seguito un approfondimento più ‘tecnico’ nei vigneti e in cantina.

Domanda difficile. Qual è il tuo vino preferito?
Il mio vino preferito? Amo i vini frizzanti, spumanti e i rossi strutturati. Nello specifico non posso che citare ‘Iseldo’, il nostro ancestrale col fondo, un vino fresco, frizzante, che soddisfa il mio palato.

Avendolo assaggiato, posso dire che l’Iseldo è proprio così! 

Come vedi la figura delle donne oggi all’interno del mondo del vino?
Credo che oggi la donna sia entrata a pieno titolo da protagonista nel settore vitivinicolo e posso dire ‘finalmente!’. L’eleganza e l’intraprendenza di una donna sono le caratteristiche fondamentali per emergere in questo mondo, un ideale da seguire.

Non posso che essere più che d’accordo. 

Cosa sogni per i vini Iseldo Maule, nel prossimo futuro?
Per Vini Iseldo Maule sogno un Metodo Classico prodotto da mio padre e tante soddisfazioni!

La qualità per realizzare questo e molti altri sogni, c’è.

Un grande in bocca al lupo!

 





Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *