Search

Enogastronomia in Umbria: un’App da scaricare!

Qualche giorno fa sono stata in Umbria a godermi le gioie del cibo, del vino e un anche po’ di relax, che non guasta mai.

Se pensate, però, che abbia passato tutto il mio tempo a oziare e a scaldare sedie di ristoranti e osterie vi sbagliate di grosso. Questa volta ho messo le mani in pasta.

Letteralmente.

Mi sono cimentata nella realizzazione di un paio di ricette da leccarsi i baffi.

torta al testo

Come primo piatto, un grande classico umbro: la torta al testo.

In realtà la sua preparazione è molto semplice e, con un po’ di pazienza, alla portata di tutti coloro che desiderano realizzarla.

Si tratta di un impasto di acqua, farina, sale e lievito. La bravura sta nel maneggiare con maestria la pasta e azzeccare le dosi corrette dei pochi, ma importanti, ingredienti.

Il risultato è un impasto morbido che viene poi steso con cura a formare una sorta di piadina, ma più alta e più morbida.

Una volta cotta e pronta per essere assaggiata (o divorata nel mio caso) si taglia al centro ed è quindi possibile farcirla con salumi o verdure tipiche del territorio umbro.

torta al testo

Sono quasi sicura che, arrivati a questo punto, vi starete chiedendo cosa significhi questo nome: torta al testo.

Ebbene, il nome deriva proprio dall’utensile usato per la preparazione. Il testo, infatti, è la padella rotonda sulla quale l’impasto crudo viene steso e cotto.

DSC_0064

Un piatto questo che, come molti altri, trova le sue origini dalla cucina povera del passato ma che, come spesso accade, perdura ancora oggi come piatto principe delle tavole del centro Italia e che niente ha che invidiare alla “cugina” romagnola ben più nota.

Arriviamo ora alle dolenti note.

La seconda ricetta che ho provato a realizzare, ma che purtroppo non mi è riuscita,  è quella delle tagliatelle fatte a mano.

Probabilmente ho sbagliato qualcosa perché tutto l’impasto è rimasto tra le mie dita e non si è mai formata quella deliziosa e morbida pallottola che poi è necessario stendere.

tagliatelle

Successi e disastri a parte le ricette umbre sono da assaggiare, se avete la fortuna di passare da quelle parti, ma anche e soprattutto vale la pena provare a riproporle a casa propria, ovunque voi siate.

La regola numero uno per la buona riuscita delle specialità umbre è seguire le ricette giuste, ovvero quelle della tradizione.

A questo proposito ci corre in aiuto la tecnologia e nello specifico un’App molto interessante che si chiama Enogastronomia in Umbria ( qui la versione iPhone e qui quella Android).

DSC_0066 Jacopo Cossater presenta l’App 

All’interno non solo potete trovare le ricette dettagliate divise per schede e correlate di foto davvero molto belle e invitanti, ma anche indicazioni sui vitigni e sugli abbinamenti cibo-vino.

Con un semplice click e sfogliando la vostra App farete un viaggio all’interno della regione e delle sue peculiarità enogastronomiche.

Una guida per chi ama questo territorio e vuole conoscerlo meglio, ma anche una piacevole sorpresa per chi non è ancora stato nel cuore verde dell’Italia e ne desidera…un assaggio ;)

 





Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *