Search

Aperitivo a Notting Hill

Era scettica in fatto di “aperitivizzare”  a Londra, però non ho resistito.

Sono stata in un localino molto carino e intimo di Notting Hill.

Io ho optato per un Riesling (Maison Koenig, Bergheim).

Il mio motto, da quando ho iniziato il corso da sommelier, è di assaggiare tutti i vini che non conosco (o almeno provarci). E questo, in effetti, lo conoscevo solo di nome.

DSC_0050Lasciando perdere il fatto che me ne hanno versato almeno mezzo litro, mi sono dilettata a degustarlo un po’.

Decisamente limpido, di un colore giallo paglierino con riflessi verdolini. Inteso, abbastanza complesso, persistente e consistente. Dotato di sentori fruttati spiccati come la pesca a polpa bianca, la mela verde e l’albicocca. Di sicuro un vino fine che, però, sarebbe riuscito a darmi di più se solo fosse stato accompagno con del cibo, ma in questo gli inglesi sono peggio dei veneti. Si beve e basta!

Il mio compagno e la nostra amica, invece, hanno scelto un’altra strada e hanno provato un cocktail dal profumo e dall’aspetto spettacolare.

Vodka al passion fruit.

DSC_0049La bontà del contenuto di questo bicchiere si può solo immaginare, ma vi assicuro che la frutta si sentiva davvero e sembrava di avere sotto il naso un bouquet di frutti della passione e non uno unico galleggiante sotto il naso.

Tirando le somme, non boccio gli inglesi per il loro aperitivo ma nemmeno li promuovo a pieni voti.





Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *